Salta navigazione.
Home

Timbratura del badge, controllo a distanza dei lavoratori? sentenza n.9904/2016 della Corte di Cassazione

Gentili colleghi,

ritenendo di fare cosa gradita nei confronti degli associati e non, lo Staff ILA, segnala la sentenza n.9904/2016 della Corte di Cassazione< sulla configurabilità di controllo a distanza dei lavoratori per un uso del badge aziendale senza il previo accordo con le rappresentanze sindacali.

Altre notizie utili su Sito ILA – Ispettori del Lavoro Associati<<<<<Pagina Facebook ILA – Ispettori del Lavoro Associati<<<<<

LEGGE 20 maggio 1970, n. 300 Norme sulla tutela della libertà e dignità dei lavoratori, della libertà sindacale e dell'attività sindacale, nei luoghi di lavoro e norme sul collocamento. (GU n.131 del 27-5-1970)<

Timbratura del badge, controllo a distanza dei lavoratori? sentenza n.9904/2016 della Corte di Cassazione<

La sentenza n.9904/2016 della Corte di Cassazione< ha previsto la illegittimità dell’impiego dei dati derivanti dall’uso del badge aziendale. L’impianto di rilevazione dei dati aziendali in entrata ed in uscita è stato ritenuto illegittimo perché realizzava in concreto un controllo a distanza dei lavoratori, posto in osservanza dei doveri di diligenza dei dipendenti nel rispetto dell’orario di lavoro. Tale illegittimità risulta legata alla mancanza di un accordo scritto con le rappresentanze sindacali. La Suprema Corte, accogliendo le doglianze del lavoratore, ha quindi ritenuto che l’utilizzo di tale attrezzatura potendo controllare a distanza il lavoratore necessitasse di accordo.

Civile Sent. Sez. L Num. 9904 Anno 2016 Presidente: VENUTI PIETRO Relatore: PATTI ADRIANO PIERGIOVANNI Data pubblicazione: 13/05/2016<

SENTENZA sul ricorso 16605-2013 proposto da: GRANDI STAZIONI S.P.A.< C.F. 05129581004, in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIALE GIULIO CESARE 21/23, presso lo studio dell'avvocato CARLO BOURSIER NIUTTA, che la rappresenta e difende unitamente all'avvocato MARCELLO DE LUCA, giusta delega in atti;………………..