Salta navigazione.
Home

DECRETO 15 dicembre 2016 Approvazione della tabella ricognitiva di correlazione tra le infrazioni alla normativa dell'Unione europea in materia di trasporto su strada di cui all'allegato I del regolamento (UE) 2016/403 e la normativa nazionale sanzionator

Gentili colleghi,

ritenendo di fare cosa gradita nei confronti degli associati e non, lo Staff ILA, segnala le DECRETO 15 dicembre 2016 Approvazione della tabella ricognitiva di correlazione tra le infrazioni alla normativa dell'Unione europea in materia di trasporto su strada di cui all'allegato I del regolamento (UE) 2016/403 e la normativa nazionale sanzionatoria applicabile. (16A08869)<.

Altre notizie utili su Sito ILA – Ispettori del lavoro Associati<<Pagina Facebook ILA – Ispettori del lavoro Associati<<

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 15 dicembre 2016 Approvazione della tabella ricognitiva di correlazione tra le infrazioni alla normativa dell'Unione europea in materia di trasporto su strada di cui all'allegato I del regolamento (UE) 2016/403 e la normativa nazionale sanzionatoria applicabile. (16A08869) (GU Serie Generale n.301 del 27-12-2016)< e relativo Allegato<

IL DIRETTORE GENERALE

 per il trasporto stradale e per l'intermodalità

Visto il regolamento (CE) n. 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009, che stabilisce norme comuni sulle condizioni da rispettare per esercitare l'attività di trasportatore su strada e abroga la direttiva 96/26/CE del Consiglio;

 Visto il regolamento (CE) n. 1072/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009, che fissa norme comuni per l'accesso al mercato internazionale del trasporto di merci su strada;

 Visto il regolamento (CE) n. 1073/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009, che fissa norme comuni per l'accesso al mercato internazionale dei servizi di trasporto effettuati con autobus e che modifica il regolamento (CE) n. 561/2006;

 Vista la decisione della Commissione europea del 17 dicembre 2009 sui requisiti minimi relativi ai dati da inserire nel Registro elettronico nazionale delle imprese di trasporto su strada;

 Visto il regolamento (UE) n. 1213/2010 della commissione del 16 dicembre 2010, che stabilisce norme comuni sull'interconnessione dei registri elettronici nazionali delle imprese di trasporto su strada;

 Visto il regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/480, della commissione, del 1° aprile 2016, che stabilisce norme comuni sull'interconnessione dei registri elettronici nazionali delle imprese di trasporto su strada e che abroga il regolamento n. 1213/2010;

 Visto il regolamento (UE) n. 2016/403 della commissione del 18 marzo 2016 che integra il regolamento (CE) n. 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda la classificazione di infrazioni gravi alle norme dell'Unione che possono portare alla perdita dell'onorabilità del trasportatore su strada e che modifica l'allegato III della direttiva 2006/22/CE del Parlamento europeo e del Consiglio;

 Visto il documento della Commissione europea - Direzione generale mobilità e trasporti del 4 aprile 2016 intitolato «ERRU – Serious and very serious infringements» contenente, tra l'altro, l'indicazione della codifica di ciascuna infrazione alla normativa dell'Unione europea in materia di trasporto su strada di cui all'allegato I del regolamento (UE) 2016/403;

 Visto il decreto del Capo del Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali ed il personale del 10 novembre 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 270 del 19 novembre 2015, recante «Disposizioni in materia di Registro elettronico nazionale delle imprese di trasporto su strada.

 Considerata l'esigenza di effettuare la ricognizione delle norme nazionali sanzionatorie corrispondenti alle infrazioni alla normativa dell'Unione europea in materia di trasporto su strada di cui all'allegato I del regolamento (UE) 2016/403, che comprende anche le fattispecie di cui all'allegato IV del regolamento (CE) n. 1071/2009, ai fini del sistema di scambio di informazioni tra Stati membri dell'Unione europea o partecipanti al medesimo regime di scambio tramite ERRU (European registers of road transport undertakings), sistema di interconnessione dei registri elettronici nazionali, e della valutazione del requisito dell'onorabilità ai sensi del regolamento n. 1071/2009;

 Vista la nota n. 6017 del 13 ottobre 2016 dell'Ufficio legislativo del Ministero del lavoro e delle politiche sociali;

 Vista la nota n. 300/A/8626/16/108/13/8 del 13 dicembre 2016 del Ministero dell'interno - Dipartimento della pubblica sicurezza - Direzione centrale per la Polizia stradale, ferroviaria delle comunicazioni e per i reparti speciali della Polizia di Stato;

 Visto in particolare l'art. 3 del regolamento (UE) n. 2016/403 della commissione del 18 marzo 2016;

Decreta:

Art. 1

E' approvata l'allegata tabella ricognitiva di correlazione tra le infrazioni alla normativa dell'Unione europea in materia di trasporto su strada di cui all'allegato I del regolamento (UE) n. 2016/403, che include anche le infrazioni di cui all'allegato IV del regolamento (CE) n. 1071/2009, e la normativa nazionale sanzionatoria applicabile.

Art. 2

Le modalità per lo scambio delle informazioni tra il Ministero dell'interno ed il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, concernenti le violazioni sanzionate in via definitiva relative alle fattispecie di cui alla tabella allegata, compiute sul territorio italiano dalle imprese nazionali, da quelle stabilite in un Stato dell'Unione europea o da quelle stabilite in altro Stato partecipante al regime di scambio tramite ERRU (European registers of road transport undertakings), sistema di interconnessione dei registri elettronici nazionali, sono quelle fissate d'intesa tra le strutture tecnico-informatiche e amministrative competenti dei due Ministeri.

 Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 15 dicembre 2016

Il direttore generale: Finocchi

News ILA lavoro 2016<<

News ILA sicurezza 2016<<

Ispettori del lavoro Associati<<

Pagina Facebook ILA – Ispettori del lavoro Associati<<