Salta navigazione.
Home

Newsletter n.7/2011 del 04/04/2011

In considerazione delle preoccupazioni, pervenute all’ILA da parte del personale ispettivo, a seguito della circolare 11/2011 (Avviamento software SGIL), abbiamo contattato la Direzione Generale per le Attività Ispettive per avere ulteriori chiarimenti in merito all'avviamento della procedura informatica in questione.

Dopo un'attenta lettura della circolare in parola e dopo il confronto avutosi con il Vice Direttore Generale della DGAI, dr. Danilo Papa, a conforto dei colleghi riteniamo utile comunicare quanto segue:

  • Nella settimana prossima sono già stati calendarizzati gli incontri, da tenersi a Roma, con il personale ispettivo che si occuperà, subito dopo, della formazione del restante personale ispettivo, nella modalità cosiddetta a cascata.
  • Nelle more di questa attività formativa, la maggior parte degli ispettori dovrà utilizzare SGIL solo nelle sue funzionalità più elementari. In particolare, il giorno 04.04.2011 solo i responsabili della programmazione (Capo SIL, Capo U.O. e Capo Linea) utilizzeranno, di fatto, SGIL per la programmazione dell'attività ispettiva. Gli altri ispettori, invece, solo in data 11.04.2004 (ossia il lunedì successivo) dovranno consuntivare l'attività svolta durante la settimana precedente (come si faceva prima sul modello V28), in particolare caricando sul sistema l'anagrafica delle ditte ispezionate. Tale procedura è stata da noi testata e non presenta particolari difficoltà: conosciuto il codice fiscale della ditta ispezionata, è sufficiente inserire questo dato nella relativa maschera ed importare i dati da Parix. Il sistema creerà automaticamente l'anagrafica della ditta. Successivamente si tratterà di creare nella maschera delle attività ispettive la visita ispettiva (ricordandosi di modificare la data creata di default qualora la pratica elettronica non venga creata il giorno stesso dell'accesso ispettivo). L'ultimo passaggio sarà il caricamento dei dati del/dei referenti aziendali (individuati come meglio specificati nella circolare sopra richiamata) nella maschera apposita. Qualora ce ne fosse bisogno, l'ulteriore eventuale passaggio è rappresentato dalla modifica della sede operativa della ditta che il sistema in automatico fa coincidere con la sede legale.
  • Questi passaggi saranno pertanto obbligatori solo a partire dal giorno 11 aprile. Dopo aver ricordato che per gli ispettori tecnici non sussiste l'obbligo, al momento, di utilizzare lo SGIL per redigere i propri atti (mentre è obbligatorio il caricamento dell'anagrafica della ditta), gli ispettori “ordinari” con molta probabilità redigeranno il Verbale Unico solo dopo metà maggio (si pensi ad un accesso effettuato il giorno 12 aprile per il quale andremo a controllare il libro unico solo dopo il 16 maggio) e pertanto dopo che i formatori avranno già provveduto a spiegare meglio le funzionalità del software in questione. Giova precisare che l’utilizzo del verbale Unico su SGIL è obbligatorio solo per le ditte che saranno ispezionate a partire dal 04/04/2011.

Ad ogni modo la DGAI si è resa disponibile nei confronti dell'ILA ad un dialogo costruttivo sia teso al miglioramento del software SGIL, sia orientato a recepire le difficoltà operative dell'attività di vigilanza di tutti noi cercando soluzioni condivise per migliorare le nostre condizioni lavorative che si coniugano, chiaramente, anche con il perseguimento degli obiettivi che l'Amministrazione si prefigge.

Infine, come ILA stiamo costituendo un gruppo di lavoro che possa rendere disponibile un’apposita pagina web, accessibile solo agli iscritti, sul sito dell’associazione ed un Help Desk sul software SGIL. Certamente considerando le nostre risorse limitate (soprattutto di tempo libero), nell'attività di Help Desk verranno prese in considerazione solo le richieste di chiarimenti che riguardano aspetti particolarmente complessi, rimandando all'ufficio di appartenenza, ovvero all'Help Desk ministeriale quelle più comuni.

In merito, invece, alla creazione e all’aggiornamento della pagina web la vostra partecipazione sarà essenziale in quanto permetterà di condividere le osservazioni di tutti, semplificando il lavoro di ognuno e permettendo a noi del consiglio direttivo di elaborare futuri documenti con i quali confrontarci con l'Amministrazione. Pertanto si invitano tutti gli associati a utilizzare il forum, in cui c’è già una discussione aperta riguardante lo SGIL, segnalando problematiche e suggerendo eventuali miglioramenti al riguardo.

 

Il Consiglio Direttivo