Salta navigazione.
Home

07/10/2009 - Presentazione dell’I.L.A. alla DRL del Piemonte

In data martedì 29 Settembre 2009, alcuni rappresentanti ILA piemontesi, rispettivamente due per la delegazione di Cuneo ed uno per Verbania, hanno presentato la nostra associazione al Direttore Regionale del Piemonte, dott. Luigi Corrente.

Si ringraziano anche i colleghi di Asti per l’interessamento e l’entusiasmo manifestato rispetto all’iniziativa e che purtroppo, per motivi di lavoro, non sono riusciti ad essere presenti all’incontro. Siamo lieti però che l’occasione abbia consentito di aprire un canale diretto di confronto fra i colleghi delle DPL di Cuneo, Asti e del VCO. Auspichiamo che ben presto, con l’elezione dei coordinatori provinciali, possa iniziarsi un efficace interscambio di idee anche con realtà come Torino, Novara, Vercelli, Alessandria e Biella. Crediamo infatti che, solo lavorando insieme ai colleghi delle diverse amministrazioni, si possa davvero iniziare un confronto produttivo che possa migliorare in concreto la nostra situazione lavorativa.
Dopo aver spiegato al dott. Corrente le finalità della nostra associazione di categoria, si è cercato di sintetizzare quelle che sono le maggiori problematiche con le quali l’ispettore deve tutti i giorni confrontarsi: rapporto con i consulenti, formazione, trasporti, mobilità, uso del mezzo, assicurazione. Siccome però crediamo fermamente nella politica dei piccoli passi e ci poniamo come associazione propositiva e non rivendicativa, abbiamo illustrato al Direttore i termini della Convenzione Consip che consentirebbe di ottenere forti sconti e agevolazioni nell’utilizzo dei cellulari nel caso in cui l’ispettore abbia la necessità in qualsiasi momento di dover mettersi in contatto con la DPL durante l’ispezione.
Abbiamo esposto al dott. Corrente che non crediamo opportuno che ogni DPL del Piemonte possa effettuare una convenzione in proprio, ma che debbano essere impartite direttive a livello regionale affinché possa operarsi in modo omogeneo, convinti che, coinvolgendo un maggior numero di ispettori, possano anche ottenersi migliori condizioni contrattuali. Il dott. Corrente ha ascoltato le nostre motivazioni e ha detto che l’Amministrazione Centrale ha iniziato un discorso parallelo che però non si limita ad ottenere sconti per le conversazioni telefoniche, ma addirittura porrebbe il costo della comunicazione a carico totale dell’Amministrazione dal momento che si tratta di telefonate effettuate per motivi lavorativi. Questa iniziativa ci è parsa la dimostrazione che il Ministero abbia colto questa problematica e stia lavorando per porvi rimedio.
Per ora si è ritenuto di concentrarci prevalentemente su questo aspetto, in ossequio alla politica dei piccoli passi, per cui abbiamo dato appuntamento al dott. Corrente per la fine di Ottobre per capire quale strada intraprendere per risolvere questa esigenza, se cioè sia percorribile la strada degli sconti o del costo totale a carico dell’Amministrazione.
Cogliamo l’occasione per ringraziare il Direttore Regionale per averci ricevuto ed ascoltato, auspichiamo possa iniziarsi davvero un dialogo costruttivo, fermamente convinti che, in sinergia con l’Amministrazione e i sindacati, possiamo porci come associazione di categoria, organo intermedio e cassa di risonanza propositiva, nata per migliorare le nostre condizioni di lavoro e quindi anche la nostra efficienza, efficacia e produttività, perché in fondo in fondo “ anche noi possiamo” contribuire a costruire un futuro lavorativo migliore.
Chiunque voglia avere maggiori informazioni sull’I.L.A. in Piemonte può contattare i colleghi:
-          Anna Veronica Supino (D.P.L. Asti);
-          Anna Rita Caruso e Pasquale Riggio (D.P.L. Cuneo);
-          Sergio Riceputi (D.P.L. Verbania);
Ovvero telefonare al numero dell’associazione 327-57.68.227