Salta navigazione.
Home

15/10/2009 - La UIL-PA risponde alla lettera aperta dell'I.L.A.

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo con piacere la risposta alla nostra recente lettera aperta alle organizzazioni sindacali, inviata da Palmina d’Onofrio, coordinatrice nazionale della UIL-PA per il Ministero del Lavoro.

Spett.le I.L.A.,

con riferimento alla vs nota, la UIL - Coordinamento Ministero del Lavoro – è disponibile a valutare proposte da inserire, eventualmente, nel contratto integrativo, nonché a valutare la possibilità di porre in essere iniziative concrete a sostegno dell'attività ispettiva che - come noto - è supportata anche da lavoratori non ispettori. Mi preme precisare che la UIL è da sempre sensibile alle tematiche riguardanti l'attività di vigilanza ed al ruolo ispettivo e che ha sempre rappresentato ai vertici politici ed amministrativi le questioni vecchie e nuove che insistono sul personale ispettivo. Purtroppo molte richieste di parte sindacale non hanno trovato riscontro positivo: per le limitate o scarse risorse finanziarie a disposizione, per la "miopia" dei vertici (al plurale) politici ed amministrativi, etc. etc. Mi preme anche sottolineare che talune rivendicazioni (tipo equiparazione economica ad ispettori di altre amm.ni) non attengono al tavolo di negoziazione di settore, ma riguardano altri tavoli o riochiedono un modello organizzativo diverso (riorganizzazione). Insomma, l'analisi è variegata, multifattoriale..... Con queste premesse, noi della UIL ribadiamo la piena disponibilità a valutare proposte concrete nel rispetto del nostro Statuto che tutela i lavoratori tutti.
 
Un cordiale saluto
 
Palmina D'Onofrio, coordinatrice UIL Lavoro