Salta navigazione.
Home

Seminario “Il contrasto al lavoro sommerso e irregolare nel mezzogiorno: prospettive di vigilanza" previsto a Napoli il 22 maggio p.v.. Comunicazione.

Cari colleghi,

rendiamo noto che il 22 maggio, nel Palazzo Reale di Napoli, si terrà il Seminario “Il contrasto al lavoro sommerso e irregolare nel mezzogiorno: prospettive di vigilanza”, al quale l’ILA è stata invitata a prendere parte tra la platea degli ospiti.
Si tratta di un evento molto importante organizzato in un momento così delicato per l’attività di vigilanza ed in un contesto oltremodo significativo come quello di Napoli, la cui DTL è stata  interessata direttamente dai noti fatti di Casalnuovo.
L’ILA intende vivere questa opportunità come un’occasione per evidenziare, ancora una volta, i rischi a cui è esposto il personale ispettivo, prospettando possibili soluzioni migliorative.
Pur continuando a mantenere ed auspicare una visione più ampia delle riforme che dovrebbero riguardare la vigilanza sul lavoro, ormai resesi indifferibili, riteniamo urgente l’adozione di alcune misure per far fronte, nell’immediato, alle difficoltà che stiamo incontrando quotidianamente nell’attività ispettiva ed in particolare:

  • Potenziare l’ambito applicativo della nota del Direttore Generale per l’Attività Ispettiva del 28/05/2013, Oggetto “Episodi di intolleranza verso gli ispettori del lavoro. Indicazioni organizzative di carattere preventivo”, con particolare riguardo alle modalità di programmazione congiunta con i Nuclei Carabinieri appartenenti ai NIL;
  • Affiancare i colleghi di Napoli con una task force straordinaria costituita da funzionari ispettivi e carabinieri dei NIL provenienti da altre DTL;
  • Dotare il corpo ispettivo oltre che del tesserino di riconoscimento, anche del tesserino di Ufficiale di PG (leggasi distintivo);
  • Fornire, a coloro che mettono a disposizione il mezzo proprio, alcuni dispositivi che possano valorizzare ed indurre maggior rispetto nei confronti della nostra attività (lampeggiante, scritte magnetiche da apporre sulle fiancate delle autovetture, logo ministeriale con indicazione “Autorità Polizia Giudiziaria”);
  • Autorizzare, durante l’attività ispettiva, la sosta gratuita nelle aree di parcheggio a pagamento, nonché l’accesso e la sosta libera nelle ZTL (zone a traffico limitato);
  • Effettuare una campagna di Pubblicità Progresso che restituisca dignità e valore sociale alla funzione ispettiva;
  • Valutare l’opportunità di dotare gli Uffici Territoriali di auto attraverso il sistema del leasing;
  • Sviluppare ulteriormente le ispezioni congiunte con altri Enti di vigilanza al fine di evitare che l’azienda si senta “stressata” da molteplici accessi;
  • Incrementare l’attività vigilanza congiunta con le forze dell’Ordine (Guardia di Finanza, Carabinieri, etc.) con particolare riguardo alle ispezioni da effettuarsi presso obiettivi “sensibili”;
  • Rendere concreta ed operante la fruizione delle banche dati relative a tutte le tipologie di rapporto di lavoro, come richiesto dallo stesso Codice di Comportamento per gli ispettori;
  • Dotare il corpo ispettivo di imprescindibili strumenti hardware per una più agevole consultazione delle suddette banche dati in accesso ispettivo (tablet/smartphone) in modo da avere, in breve tempo, un quadro più chiaro possibile della realtà che si sta ispezionando;
  • Provvedere al più presto ad ampliare la Polizza Kasko, già in disponibilità del personale ispettivo che mette a disposizione dell’Ufficio il proprio mezzo, prevedendo la copertura di danni provocati da atti vandalici o eventi naturali;

Trattasi di una serie di proposte già rappresentate in passato da ILA ma che possono essere ulteriormente ampliate sulla scorta dei vostri suggerimenti.
Pur rendendoci conto dell’impegno economico e non solo che tale iniziativa comporta a carico dei colleghi (ferie, spese di viaggio, etc.), riteniamo importante una nostra presenza considerevole così da dare forza alle nostre istanze, cercando di cogliere l’occasione di rappresentarle davanti al Ministro Poletti, di cui è prevista la presenza unitamente a molteplici autorità di primo piano.

Coloro che intendano aderire all’iniziativa possono dare un cenno di adesione all’indirizzo e-mail info@ilaonline.net< oppure telefonare al num. di cellulare (wind) 327/5768227. Riferimenti utili anche ai fini delle necessarie ed ulteriori indicazioni operative.

Cordialità
Lo Staff ILA

P.S.: Si informano gli interessati che a breve riceverete chiarimenti in merito al Master organizzato dall’ILA con l’Università Pegaso nonchè alla polizza assicurativa sui rischi professionali precisando sin d’ora che la scadenza per il rinnovo/sottoscrizione è stata prorogata al 05 giugno c.a..